Controlla se rispetti il limite del Triciclazolo - Ente Nazionale Risi

archivio notizie - Ente Nazionale Risi

Controlla se rispetti il limite del Triciclazolo

 

Nei giorni scorsi, è stato pubblicato il Regolamento (UE) 2017/983 che fissa il nuovo limite massimo di residuo (LMR) di triciclazolo nel riso: 0,01 mg/kg contro il vecchio limite di 1 mg/kg e tutto il riso che presenterà un LMR superiore non potrà essere commercializzato. Tale Regolamento si applica a decorrere dal 30 giugno 2017 a tutti i prodotti alimentari.

Fa eccezione il riso immesso sul mercato prima del 30 giugno 2017 (quindi tutto il raccolto italiano 2016 e degli anni precedenti poiché il risone raccolto e immagazzinato è considerato immesso sul mercato ai sensi dell’articolo 3, punto 8, del regolamento CE n.178/2002), per i quali vale il LMR precedente (1 mg/kg). 

L’agricoltore che intenda dimostrare che il proprio raccolto non ecceda il limite di legge, ora può farlo con facilità: è sufficiente far pervenire i propri campioni presso il Centro Ricerche sul Riso.

Per far ciò, sul sito dell’Ente Nazionale Risi (www.enterisi.it), nella sezione del laboratorio chimico merceologico, sono disponibili tutte le informazioni per accedere a questo servizio:

·       le “Norme per l’Erogazione dei Servizi”;

·       le “Istruzioni per il Campionamento”;

·       il “Listino analisi”;

·       il “Modulo Accettazione campione TCA”.

Si consiglia di portare il campione presso il Centro Ricerche sul Riso di Castello d’Agogna, dove il personale predisposto supporterà l’utente per la compilazione del “Modulo Accettazione campione TCA”. Qualora il campione venga inviato a mezzo posta è necessario che sia obbligatoriamente accompagnato dal “Modulo Accettazione campione TCA”, scaricabile dal sito www.enterisi.it, già debitamente compilato e firmato, con particolare attenzione alla parte anagrafica.

Il costo analitico, per singolo campione, è di € 72,00 + IVA; l’analisi sarà effettata (in base alla richiesta dell’utente) o su risone o su riso semigreggio o su riso lavorato. Nel caso in cui il cliente consegni al laboratorio un campione di risone richiedendo l’analisi su riso semigreggio o lavorato, la trasformazione avverrà, senza oneri, a cura dell’Ente Nazionale Risi.

Si rammenta che, affinché il campione su cui si richiede l’analisi sia effettivamente rappresentativo della partita, è necessario seguire attentamente le modalità di campionamento. A puro titolo informativo, nella sezione laboratorio chimico merceologico del sito www.enterisi.it (più sopra è riportato il link) mettiamo a disposizione le istruzioni con le modalità di campionamento e le indicazioni delle quantità minime da consegnare al laboratorio.

È essenziale che i campioni che pervengono al laboratorio vengano etichettati in modo chiaro e univoco. In accettazione sarà comunque disponibile il nostro personale per chiarire eventuali dubbi.

L’analisi del Triciclazolo verrà effettuata da un laboratorio accreditato mediante tecnica LC-MS/MS dopo estrazione/separazione e purificazione mediante SPE dispersiva (metodo QuEChERS).

Pubblicato il 
Aggiornato il