CARUSO: CONDIVIDO LA BATTAGLIA DELL’ENTE RISI - Ente Nazionale Risi

archivio notizie - Ente Nazionale Risi

CARUSO: CONDIVIDO LA BATTAGLIA DELL’ENTE RISI

 
CARUSO: CONDIVIDO LA BATTAGLIA DELL’ENTE RISI

«Condivido la “battaglia” che l’Ente Nazionale Risi ha fatto per la tutela della varietà Carnaroli». Non ha esitazioni Martina Caruso, chef del Signum di Salina (Messina), una stella Michelin, nel commentare la battaglia legale con cui l’Ente Risi ha evitato che un privato riuscisse a registrare il marchio “Carnaroli” in Europa (leggi l’articolo). La chef, intervistata da Il Risicoltore di settembre, spiega tra l’altro che il Carnaroli «è fondamentale per la mia cucina nel caso debba cucinare un risotto o gli arancini. Non amo molto le altre varietà di riso quindi condivido la “battaglia” che l’Ente Nazionale Risi ha fatto per la tutela della varietà Carnaroli. Quest’ultimo, anche per i clienti meno avvezzi al riso e al risotto, è garanzia di eccellenza e di qualità e quindi risponde perfettamente alle mie esigenze sia in cucina sia come chef italiana che ama usare prodotti italiani». E aggiunge: «Uso il Carnaroli per tre motivi: mantiene la cottura, conserva una bella gemma, è un prodotto italiano».