SUSIGAN: L’ENTE RISI HA TUTELATO LA LIBERTA’ - Ente Nazionale Risi

archivio notizie - Ente Nazionale Risi

SUSIGAN: L’ENTE RISI HA TUTELATO LA LIBERTA’

 
SUSIGAN: L’ENTE RISI HA TUTELATO LA LIBERTA’

La vittoria dell’Ente Risi nella battaglia europea sul Carnaroli (leggi l’articolo) è «un risultato che continuerà a dare a noi chef e ai consumatori la libertà di scegliere tra le tante proposte di aziende che producono, lavorano e commercializzano i loro Carnaroli». Questo è il giudizio di Mariangela Susigan, del ristorante La Gardenia di Caluso, intervistata da Il Risicoltore di settembre. Secondo la titolare, che commenta la battaglia legale ingaggiata in Europa contro un privato che voleva registrare il nome del pregiato riso italiano, «il Carnaroli perché ha delle caratteristiche fondamentali per la cucina professionale: si riesce a lavorare bene e non scuoce. E’ poi importante che il risotto venga bene anche se non escono direttamente dalle mie mani. La varietà Carnaroli si presta infatti anche molto bene ad essere lavorata da mani più giovani e meno esperte. E’ anche vero tuttavia che c’è Carnaroli e Carnaroli». Infatti, sottolinea, «non è detto che tutte le partite di Carnaroli siano all’altezza di ciò che ci si aspetta di norma in cucina; quindi è necessario che lo chef sappia scegliere bene e impari, fatte le dovute prove e riprove, a selezionare il Carnaroli a lui più confacente».