Sul Vietnam l'Italia ha lottato per il riso - Ente Nazionale Risi

archivio notizie - Ente Nazionale Risi

Sul Vietnam l'Italia ha lottato per il riso

 
Sul Vietnam l'Italia ha lottato per il riso

Il Governo italiano si è schierato decisamente contro le concessioni di riso al Vietnam. «Di ciò siamo grati al Ministro Centinaio» dichiara il Presidente dell'Ente Nazionale Risi Paolo Carrà, il quale aggiunge che “al di là delle ricostruzioni semplicistiche della stampa, l’impegno del governo in sede europea è stato forte e convinto - e di ciò vogliamo esplicitamente ringraziare il Ministro Centinaio - così come è forte e convinto quello dei parlamentari europei, che riuniremo presto con il terzo forum del riso europeo. Siamo tutti convinti che continuando a sostenere le ragioni del riso europeo - che non sono solo le ragioni di alcune migliaia di aziende ma di milioni di consumatori che chiedono un prodotto salubre e di un ecosistema che senza la risaia andrebbe in squilibrio - Bruxelles, come già in passato, dovrà ascoltarci. Per questo sarà importante che l’Italia abbia una voce autorevole nella prossima Commissione europea”. I trattati con il Vietnam, che implicano l’ingresso in Europa di circa 80mila tonnellate di riso a dazio zero, sono stati firmati ad Hanoi il 30 giugno. L’Ente Risi si è schierato contro queste concessioni fin dall’inizio ma l’accordo che le istituisce è di esclusiva competenza Ue. L’Italia è stato il solo Paese dell’Unione europea ad astenersi nel voto sulla firma del trattato. Si tratta di una cosa mai successa prima.