La Cina ha ufficializzato l’apertura al riso italiano - Ente Nazionale Risi

archivio notizie - Ente Nazionale Risi

La Cina ha ufficializzato l’apertura al riso italiano

 

Il 21 aprile l’amministrazione generale delle dogane cinesi, denominata GACC (General Administration of Customs People’s Republic of China) ha pubblicato l'avviso n. 57 sui "Requisiti di ispezione e quarantena per il riso italiano importato", specificando che il riso italiano che soddisfa i requisiti elencati potrà essere importato in Cina con effetto immediato.

 

Fonte: Delegazione dell'Unione europea in Cina

 

Di seguito si riporta l’avviso:

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Avviso dell'Amministrazione generale delle dogane n. 57 del 2020 (Avviso sugli obblighi di ispezione e quarantena per l'importazione di riso italiano)

 

In conformità alle leggi e ai regolamenti vigenti in Cina e alle disposizioni del Protocollo tra l'Amministrazione Generale delle Dogane della Repubblica Popolare Cinese e il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali della Repubblica Italiana sui requisiti di ispezione e quarantena per il riso italiano esportato in Cina, è consentita l'importazione di riso italiano prodotto dalla data del presente bando, che soddisfa i requisiti di ispezione e quarantena. Saranno annunciati i requisiti di ispezione e quarantena per l'importazione di riso italiano (vedi allegato).

L'annuncio è dato con la presente.

 

Amministrazione generale delle dogane

  21 aprile 2020

 

In allegato i requisiti previsti dall’avviso