Servizio sementi - Ente Nazionale Risi

Servizio sementi - Ente Nazionale Risi

Servizio sementi

Compiti

Il Servizio Seme svolge attività di carattere tecnico-organizzativo attinenti i molteplici aspetti del settore sementiero: dalla produzione delle sementi tecniche di alcune delle principali varietà alla collaborazione con altre istituzioni pubbliche e private del settore come CREA-SCS (ex ENSE), l'Assosementi, l'Asseme.

Struttura operativa

La coltivazione, l'analisi e la selezione delle sementi vengono effettuate presso l'azienda sperimentale del Centro Ricerche (CRR) di Castello d'Agogna (PV).

Aree di copertura

Il servizio offre collaborazione a tutti gli operatori del settore sementiero risicolo sull'intero territorio nazionale. La produzione delle sementi tecniche è effettuata nelle diverse aree risicole nazionali.

Attività e Servizi offerti

  • Conservazione in purezza delle  varietà di riso che sono state costituite dall'Ente e/o per le quali è stata attribuita la responsabilità della selezione conservatrice. Tra queste varietà sono incluse: Carnaroli, Arborio, Baldo e S. Andrea.

  • Produzione delle sementi tecniche direttamente o presso risicoltori scelti tra i più specializzati nella moltiplicazione delle sementi di riso. Le sementi di pre-base vengono selezionate nell'apposito impianto installato presso il CRR. Le sementi in natura  sono messe a disposizione degli operatori sementieri per la produzione delle categorie commerciali.
  • Aggiornamento normativo a livello nazionale e comunitario sulle disposizioni attinenti il settore sementiero e collaborazione con le autorità competenti per la stesura delle stesse.

  • Divulgazione delle informazioni tecniche e legislative agli operatori del settore (agricoltori, ditte sementiere, ecc.).

Albo Moltiplicatori sementi di riso

E' stato istituito l'albo dei moltiplicatori di semente di riso per conto dell'Ente Nazionale Risi, di cui alla determina 1.053 del 04/02/2014.

Gli interessati potranno proporre istanza di iscrizione compilando il modulo disponibile per il download  e restituendolo, corredato di fotocopia di un valido documento di identità a uno dei seguenti recapiti:

L'iscrizione non conferisce il diritto alla stipula del contratto di moltiplicazione, ma consente di essere valutati, e se del caso prescelti, sulla base delle esigenze agronomico-commerciali dell'Ente e a insindacabile giudizio dei suoi tecnici.

Per la moltiplicazione nella campagna agraria 2018 saranno considerate esclusivamente le iscrizioni pervenute entro il giorno 31 marzo 2018.

 

 

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il